Marta Grande

Civitavecchia

 31 anni

Titolo di studio: B.A. in Lingue e Commercio internazionale; Master in Scienze Politiche (Studi Europei); Laurea magistrale in Relazioni Internaziona

Professione: Altra professione

  

Curriculum Vitae

Sono nata a Civitavecchia dove ho conseguito il diploma di maturità scientifica; mi laureo nel 2009 in lingue e commercio internazionale presso l'Università dell'Alabama in Huntsville. Successivamente, tornata in Italia, conseguo un Master in Studi Europei nel 2010 (con una tesi sulle relazioni transatlantiche ed il loro sviluppo in concomitanza con l'ascesa cinese) ed una laurea specialistica in Relazioni Internazionali presso l'Universita` Roma Tre.


Nell'estate 2012 seguo un corso in relazioni internazionali alla Peking University in Cina sugli sviluppi delle relazioni internazionali del ventunesimo secolo. 

Ho lavorato come traduttrice ed interprete negli Stati Uniti d'America.

Dichiarazione di intenti

Sono convinta che lo sviluppo sostenibile debba rappresentare una assoluta priorità per il nostro Paese, sia che riguardi il settore ambientale piuttosto che quello turistico, culturale o energetico. Senza di esso una nazione come l'Italia rischierebbe di perdere un treno fondamentale per il futuro. 


Le politiche da portare avanti saranno perciò moltissime e proseguendo sulla strada tracciata in questi anni darò sicuramente il mio contributo in tal senso.

Avendo, inoltre, lavorato allo studio Turismo2030 vorrei impegnarmi affinché  quei principi possano essere applicati in ambito normativo. Le meraviglie del nostro Paese, che sono la nostra più grande risorsa, possono essere tutelate e valorizzate al contempo.

Affrontare le cosiddette 'politiche di genere' è un fatto complesso e sarebbe presuntuoso immaginare di poter cambiare in poco tempo una mentalità radicata, a piccoli passi, però, sono certa che con la nostra presenza nelle istituzioni contribuiremo a creare una società a misura di donna

Esperienze politiche

Dal 2013 faccio parte della commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati e dal 2015 ricopro il ruolo di segretaria del comitato diritti umani. Sempre in commissione Esteri sono stata membro del comitato permanente sulla politica estera e relazioni esterne dell'Unione Europea, comitato permanente sulla attuazione dell'agenda 2030 e gli obiettivi di sviluppo sostenibile.


Sono stata capogruppo del MoVimento 5 stelle nella commissione di inchiesta sul rapimento ed uccisione di Aldo Moro per tutta la durata della commissione.

Sono, inoltre, presidente del gruppo di amicizia Italia-Turchia e membro della Grande Commissione Italia-Russia.

Tra le battaglie più importanti portate avanti in questi anni voglio ricordare quella per la riapertura dell'AIA della centrale a carbone di Civitavecchia, della battaglia contro la costruzione di un inceneritore militare e la mozione approvata a favore delle vittime dell'amianto.

In commissione Esteri ho seguito le vicende internazionali che riguardavano il nostro Paese, con un focus specifico alle relazioni transatlantiche, tematiche europee e caucasiche.

Allo stesso tempo ho collaborato con il Professor Domenico De Masi allo studio Turismo2030.

Sono, inoltre, orgogliosa di aver portato all'attenzione del Parlamento la questione dell'empowerment femminile, perché solo attraverso la presenza delle donne in ruoli rilevanti a livello governativo ed amministrativo si potrà arrivare ad una piena conquista di tutti i diritti da parte delle donne.


Curriculum attivista

Nel 2012 entro a far parte del gruppo del Movimento cinque Stelle di Civitavecchia e mi candido per le elezioni amministrative arrivando prima nella lista. Prendo parte alle iniziative del gruppo locale, in particolare la raccolta firme per il referendum sull'acqua pubblica, collaborando con i tanti altri meet-up che iniziavano a crearsi in quel periodo.


Lavoro anche come volontaria per Greenpeace, nello specifico durante la campagna referendaria contro il nucleare, poiché il rispetto e la tutela dell'ambiente sono un elemento imprescindibile della mia idea di paese.

Dal 2013 sono portavoce alla Camera dei Deputati e insieme agli altri colleghi nelle istituzioni ed ai tanti attivisti abbiamo portato avanti battaglie locali e nazionali.