VALENTINA CORRADO

Pomezia

 31 anni
Professione: Studente
Pagine personali
Video di presentazione
Curriculum Vitae:
Sono nata a Crotone il 17 Gennaio del 1986, città dove ho vissuto fino al compimento della maggiore età e fino al completamento degli studi di Liceo Scientifico.

Nel 2005 mi sono trasferita a Roma  dove ho iniziato il percorso di studi in Giurisprudenza e ho fatto i più svariati lavori per non gravare sulle spalle dei miei genitori che oltre me, avevano altre tre figlie da sostenere.

Le difficoltà che la vita mi ha posto davanti sin da bambina mi hanno spronato ad essere da subito autonoma. La malattia cronica scoperta all'età di 11 anni ha fortificato la mia tenacia e la voglia di non arrendersi di fronte agli ostacoli.

Nel 2007 mi sono trasferita a Pomezia che da allora è divenuta la mia nuova casa.

Nel 2011 ho conosciuto i ragazzi del Movimento 5 Stelle. Con loro presi parte ai gruppi di lavoro grazie ai quali ho lavorato a interrogazioni, regolamenti comunali, accessi agli atti, ho preso visione dei bilanci comunali, elaborato proposte e fatto denunce sull’inerzia dell’amministrazione comunale dell’epoca.
Il Gruppo di Pomezia mi ha spronato a dare la mia disponibilità per le elezioni regionali del 2013. Con mia grande sorpresa molti cittadini del Lazio diedero fiducia ad una ragazza sconosciuta venuta da Crotone.

Ora sono Consigliere Regionale del Lazio, Presidente del Comitato Regionale di Controllo Contabile e componente della:
 
Curriculum Vitae
Dichiarazione di intenti:
Tanti anni fa mi sono attivata insieme ad un gruppo di cittadini della mia città, Pomezia, perchè non volevo subire passivamente e sentirmi impotente di fronte alla cattiva gestione dei servizi che mi spettavano come cittadina.
Ho messo al servizio della collettività la mia esperienza di vita, le mie competenze e il lavoro pragmatico e di squadra ci ha condotti alla guida della Città nel 2013. 
Nello stesso anno sono stata eletta portavoce in Regione Lazio e per me è stata un'immensa soddisfazione partecipare, da un lato, alla realizzazione concreta degli obiettivi insieme all'amministrazione e dall'altro lato, fare tesoro dell'esperienza amministrativa portando avanti le istanze dei cittadini all'interno della Regione Lazio.

Come tanti di voi ho trovato nel Movimento 5 Stelle quei valori che mi erano stati inculcati dai miei genitori. Come tanti di voi ho trovato nel Movimento 5 Stelle un modo per trasformare la rabbia, il senso di impotenza di fronte ai soprusi, in proposta. Il Movimento 5 Stelle mi ha dato la possibilità di sentirmi utile per una famiglia allargata: la collettività.

Questi anni di esperienza in opposizione in Regione Lazio e di governo a Pomezia hanno fatto maturare in me sempre più forte la convinzione che è necessario che il Movimento 5 Stelli arrivi al Governo per far uscire anche la nostra meravigliosa Regione dal buio.

E' per questi motivi che ho accettato di dare nuovamente la mia disponibilità come candidato portavoce regionale.

Esperienze politiche:
Curriculum attivista:
Sono iscritta al Movimento 5 Stelle di Pomezia  dal 2011.

La mia partecipazione come cittadina attiva è iniziata con il gruppo di lavoro Sociale,Scuola e Cultura, Sport e Tempo Libero con il quale ho lavorato per presentare, attraverso il nostro portavoce consigliere comunale (eletto alle elezioni del 2011),diverse interrogazioni (Tra le tante: Interrogazione per stimolare il riciclo e il disuso delle bottiglie di plastica nelle mense scolastiche, Interrogazione sulle aule della scuola materna comunale, Richiesta di pubblicazione del Regolamento delle Scuole dell’infanzia comunali, Proposta di modifica del Regolamento dei Servizi Sociali, Interrogazione in merito agli interventi programmati alla scuola elementare Don Bosco, Modifiche al regolamento per la concessione di borse di studio).

Nel secondo semestre del 2011 con lo stesso Gdl ho partecipato a diversi banchetti per informare, e invitare alla partecipazione i cittadini. Tra le varie attività abbiamo presentato un dossier fotografico, corredato da un video inchiesta, a testimonianza dello stato di degrado di alcune scuole del comune. Per quanto riguarda le strutture universitarie, ho ideato un questionario, che abbiamo poi sottoposto all’attenzione dei cittadini per sondare la loro volontà in merito alla destinazione d’uso del campus Selva dei Pini.

Come componente del gruppo di lavoro Trasparenza e Giustizia (temi a me molto cari), ho organizzato diversi banchetti per denunciare la mancata pubblicazione delle determinazioni dirigenziali e della situazione patrimoniale degli eletti. Una battaglia che abbiamo portato avanti nel tempo scrivendo lettere ai dirigenti di ogni comparto, presentando in consiglio numerose interrogazioni, interpellanze e diffide ad adempiere, e predisponendo un’istanza di accesso agli atti, che abbiamo, in un primo momento, diffuso ai cittadini, e successivamente, presentato presso l’ufficio di presidenza del consiglio comunale.

Ho dato il mio contributo proponendo emendamenti ai vari regolamenti che disciplinano le attività consiliari e della giunta del comune di Pomezia (Tra i tanti: Regolamento riprese video in Consiglio comunale, regolamento Urp, Regolamento dell’avvocatura comunale, Statuto comunale)

Nel mese di Febbraio 2012 ho partecipato al banchetto per la raccolta firme per la presentazione della proposta di legge popolare NTRP (Nun Te Regghe Più) per l’adeguamento degli stipendi dei politici alla media europea.

Ho aderito e condiviso la proposta di adottare la FOIA (Freedom of information act in Italia)  per rendere libero l’accesso agli atti amministrativi, non solo ai soggetti interessati, ma a chiunque voglia controllare i propri amministratori.

Nell' Ottobre 2012, insieme ad altri cittadini attivi, ho contribuito all’analisi del bilancio comunale, in vista della sua approvazione, e alla redazione di proposte di riduzioni di spese (per le utenze telefoniche degli enti pubblici, per le utenze di telefonia mobile, per l’indennità di risultato ai dirigenti, per il noleggio a lungo termine degli autoveicoli, postel del servizio di Poliza Municipale )

Ho partecipato attivamente anche al gruppo di lavoro Ambiente,Rifiuti e Sanità e ai molteplici banchetti informativi, per far conoscere ai cittadini tutte le attività intraprese dal M5S di Pomezia, nella lotta contro la cattiva gestione dei rifiuti, e nell’intento di estendere la raccolta porta a porta a tutti i quartieri della città. A tal fine nel Marzo 2012 ho contribuito alla diffusione di un questionario che ha raccolto le opinioni dei cittadini sulla qualità dell’attuale servizio di gestione dei rifiuti e sulla tipologia di servizio ritenuta ottimale. Il risultato del questionario, della manifestazione e della conferenza, organizzata in favore della raccolta differenziata PaP, ha avuto come effetto l’approvazione, nel Giugno 2012, di un ordine del giorno  che esprime l’indirizzo favorevole del Consiglio Comunale,al riconoscimento del sistema di raccolta PaP, come unico strumento virtuoso di raccolta dei rifiuti e si oppone all’utilizzo di discariche ed inceneritori come mezzo per il loro smaltimento.

Sempre in materia di raccolta differenziata, ho redatto una relazione, che ripercorre tutte le attività e le proposte portate avanti nelle sedi istituzionali, al fine di intraprendere azioni legali volte all’accertamento della responsabilità degli amministratori del Comune di Pomezia, in ordine all’inadempimento della normativa in materia di rifiuti.

Nei mesi di Dicembre 2011 e Gennaio/Febbraio 2012, ho seguito in maniera particolare il caso della Duna di via Ischia, una duna di macchia mediterranea, presente sul litorale, che rischiava di essere distrutta  a seguito di concessione del permesso di costruire da parte del comune. Ho elaborato il testo dell’istanza per l’annullamento in autotutela del permesso di costruire rilasciato dal comune. Anche grazie alle nostre azioni abbiamo ottenuto  l’intervento dell’autorità giudiziaria.

Ho fatto parte del gruppo di lavoro Organizzazione, che si è occupato negli anni dell’organizzazione di tutti gli eventi del M5S di Pomezia (manifestazioni, feste, etc..). Nel mese di Ottobre 2011 abbiamo organizzato l’evento Halloween in bici, trasformando così una festività molto diffusa anche in Italia, un’occasione per parlare con i cittadini della mobilità alternativa. Nel mese di Maggio 2012 ho partecipato ad un incontro dal tema “Come vedi il Movimento?”, nel quale ho raccontato ai cittadini presenti la mia esperienza di cittadina in movimento, e insieme agli altri cittadini attivi del M5S di Pomezia, abbiamo spiegato il nostro modo di fare politica e l’importanza della partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica.

Nel mese di Settembre 2012, ho concentrato le mie forze e la mia attività per la realizzazione di un meraviglioso progetto presente nel programma partecipato presentato alle elezioni comunali 2011: quello di favorire l’incontro tra produttori, artigiani e artisti a km 0 e i cittadini. Come referente organizzativa della Festa dell’economia locale e decrescita felice, e come cittadina, sono stata orgogliosa del risultato. (qui il video). 

Sono stata presente alla quasi totalità dei consigli comunali e a molteplici commissioni consiliari, prima di essere eletta come portavoce regionale.

Sin dal primo momento ho partecipato con entusiasmo e attivamente alle molteplici iniziative e attività politiche sul territorio. Da allora, quell’entusiasmo non mi ha mai abbandonata e il Movimento 5 Stelle di Pomezia è divenuta la mia famiglia.