ABOLIZIONE CUMULO INDENNITA' DIRIGENZIALE CON INDENNITA' LAVORO STRAORDINARIO PER DIRIGENTI PUBBLICI

ABOLIZIONE DOPPIA INDENNITA' PER DIRIGENTI STATALI.

Proponente:
umberto tarantino
Latina

 53 anni
Professione: Dipendente pubblico
Obiettivo:
LAPROPOSTA CERCA DI PORRE RIMEDIO AD UNA EVIDENTE ANOMALIA NELLA GESTIONE DEI FONDI PUBBLICI E NELLA DISTIBUZIONE DELLE RISORSE DESTINATE ALL'INDENNITA' DI LAVORO STRORDINARIO. ALCUNE CATEGORIE DI DIRIGENTI STATALI E DIRIGENTI DELLE FORZE ARMATE COLONNELLI E GENERALI LA PERCEPISCONO
Descrizione:
CON LA PRESENTE PROPOSTA DI LEGGE SI TENDE AD ABROGARE LA POSSIBILITA' DA PARTE DEI DIRIGENTI PUBBLICI , DI PERCEPIRE OLTRE ALL'INDENNITA' DIRIGENZIALE , CHE DOVREBBE COMPRENDERE ANCHE UN ORARIO DI LAVORO FLESSIBILE E NON LEGATO ALLE EFFETTIVE ORE DI LAVORO , AL PERCEPIRE, TALVOLTA AUTOCERTIFICANDO,LE INDENNITA' DI LAVORO STRAORDINARIO E COSI' SOTTRAENDO DA TALI FONDI QUASI LA TOTALITA'DELLE RISORSE CHE SAREBBERO DESTINATE AL PERSONALE DIPENDENTE CHE AVENDO UN ORARIO DI LAVORO STABILITO PER LEGGE , IN CASO DISFORAMENTO NON VEDONO POTER ESSERE RETRIBUITO IL LAVORO STRORDINARIO . PER EQUITA' SOCIALE SI PARLA DI STIPENDI ED INDENNITA' MOLTO DIVERSI CHE NEL NOSTRO PAESE PORTANO A LIVELLI RETRIBUTIVI CHE PER ALCUNE CATEGORIE SUPERANO ANCHE LO STIPENDIO DEL CAPO DELLO STATO , ANDANDO AD ACCENTUARE IL DIVARIO STIPENDIALE IN MANIERA ABNORME CON TALVOLTA ANCHE L'AGGIUNTA DELLA VOCE STRAORDINARIO.
Stato della legislazione:
N.N.
Comparazione:
I VERTICI DELLE ALTRE FORZE ARMATE USA IN TESTA OLTRE AD AVERE STIPENDI INFERIORI NON PERCEPISCONO ORARI ECCEDENTI A PAGAMENTO.
Esperienza:
LE VOCI STIPENDIALI NON SOLO IN EUROPA MA ANCHE NEGLI STATI UNITI , METTONO IN EVIDENZA DELLE QUOTE STIPENDIALI CHE SONO SEMPRE NETTAMENTE A FAVORE DEI DIRIGENTI ITALIANI , SIA NEI POSTI DI GOVERNO ( BANCHE CENTRALI) CHE IN QUELLI DEI SERVIZI (CAPO POLIZIA E CAPI FORZE ARMATE )OLTRE CHE TUTTI I COMPONENTI DEI VERTICI MINISTERIALI E NON RISULTA CHE ALL'ESTERO ALCUNE CATEGORIE COME APPUNTO I DIRIGENTI VENGA DATA LA POSSIBILITA' DI DISPORRE IN PROPRIO DI FONDI CHE TRATTENGONO ALLA FONTE OVE VENGA DATA TALE POSSIBILITA'