Indennitá di disoccupazione per dipendenti a tempo determinato delle Pubbliche Amministrazioni

Indennità di Disoccupazione

Proponente:
Francesca Bisogni
Montecalvo irpino

 33 anni
Professione: Studente
Titolo di studio: LS in Scienze Statistiche
Obiettivo:
Snellire la burocrazia e non frodare il lavoratore.
Descrizione:
Tenuto conto che la disoccupazione mi spetti di diritto è inammissibile che debba essere una prestazione a domanda sopratutto se il mio datore di lavoro è lo Stato. Per cui essa deve essere accreditata in automatico alla fine del rapporto di lavoro ( in un'unica soluzione o a cadenza mensile) visto che le casse dello stato già rendicontano per filo e per segno tutto sul mio conto e non posso evadere un bel fico secco! Li andassero a beccare da un'altra parte i veri evasori fiscali! Grazie. Quando lo Stato deve avere sa in quali data base andare a controllare per riscuotere il debito ma quando si tratta dei crediti i data base non esistono. A voi quanto risulta da casi reali. Saluti.
Stato della legislazione:
Prestazione a sostegno del reddito INPS
Comparazione:
Nessuno.
Esperienza:
Per due anni consecutivi avendo lavorato fino all'avente diritto come assistente amministrativo in un istituto comprensivo ho dovuto fare domanda di indennità di disoccupazione l'anno successivo per ottenere quella delll'anno precedente rispetto alla data di presentazione della domanda. Della serie che puoi anche morire di fame e poi ti danno quello che ti spetta di diritto se sei bravo a fare ricorso. Perchè affermo ciò? Perchè per due anni mi hanno rifiutato la domanda e per due anni ho fatto personalmente ricorso senza ricorrere a sindacati e avvovati e patrocinati. E per due anni consecutivi ho vinto il ricorso e cosí mi hanno accreditato ciò che mi spettava di diritto. Un pincopallino non instruito abbastanza può reggere a queste tarantelle? Credo proprio di no .