Legge stabilità 2017

aumento assegno sociale per invalidi ultrasessantacinquenni

Proponente:
Gloria Stea
Vistarino

 70 anni
Professione: Dirigente
Titolo di studio: laurea sociologia
Obiettivo:
Aumento asseggno sociale percepito da invalidi civili ultrasessantacinquenni
Descrizione:
in questi giorni è in discussione l'aumento delle pensioni minime. Dalle informazioni ricavate dai mass media, questo aumento non riguardera' lepensioni sociali percepite dagli invalidi civili ultrasessantacinquenni.E' ingiusto non prevedere l'aumento per persone fragili. E' importante inserire anche questa categoria di persone nella platea di coloro che beneficeranno di questo aumento
Stato della legislazione:
Al compimento del 65°anno di età cessa la corresponsione dell'assegno mensile o della pensione di invalidità civile o della pensione per i sordomuti, per coloro che ne erano già titolari , e in sostituzione è concessa la pensione sociale. A partire del 1° gennaio 1996, la pensione sociale è stata sostituita dall'assegno sociale per effetto dell'art. 3, 6° e 7° comma, della Legge 335/95 che ha istituito la nuova provvidenza. La pensione sociale, però, continua ad essere erogata a coloro che ne erano titolari fino alla data di sostituzione con l'assegno sociale (1° gennaio 1996), mantenendo anche la diversità di importo e i limiti di reddito. In altre parole ,la pensione sociale continua, comunque, ad essere erogata a coloro che ne erano titolari prima del 1° gennaio 1996, nelle stesse modalità in vigore fino al 31 dicembre 1995. Successivamente alla suddetta data, con la nuova disciplina, sono stati modificati l'importi del nuovo tipo di prestazione (assegno sociale) e i limiti di reddito per poterne usufruire. L'assegno sociale per il 2016 ammonta a €448,07
Comparazione:
Pensione invalidità freancese La pensione di invalidità francese puo' essere di 3 tipi: 1a categoria : invalidi con un’incapacità di lavoro del 66% che possono esercitare un'attività ridotta. La pensione è pari al 30% dell o stipendio 2a categoria : invalidi con un’incapacità di lavoro del 66% che non possono più lavorare. La pensione è pari al 50% dello stipendio 3a categoria : invalidi che necessitano dell'assistenza di una ' terza persona La vedova o il vedovo superstiti invalidi possono avere la pensione di reversibilita' Pensione di vecchiaia per invalidicivili in Germania Chi ha compiuto i 65 anni di età, è dichiarato affetto da disabilità grave all’inizio del versamento della pensione e ha 35 anni di contrib uti versati può chiedere la pensione di vecchiaia per disabili gravi. Tale pensione può essere ottenuta già a partire dai 62 anni, per quanto con importo mensile ridotto. I lavoratori nati prima del 1° gennaio 1952 possono chiedere una pensione di vecchiai a ridotta a 63 anni se:  hanno maturato un periodo contributivo di 15 anni;  hanno versato i contributi obbligatori di assicurazione pensionistica derivanti da un’occupazione o da un’attività soggetta a obbligo di assicurazione per 8 anni nell’ultimo decenni o prima dell’inizio della pensione;  sono disoccupati all’inizio della pensione;  sono stati disoccupati per un totale di 52 settimane prima dei 58 anni e 6 mesi di età oppure se hanno lavorato a tempo parziale (Altersteilzeitarbeit) per almeno 24 mesi prima dell’inizio della pensione. Come compensazione per la durata prolungata delle prestazioni previdenziali, la pensione viene ridotta dello 0,3% per ciascun mese di percepimento prima del raggiungimento dell'età pensionabile ordinaria (in caso di pensione d i vecchiaia per persone affette da grave disabilità prima dei 65 anni di età). Esistono disposizioni specifiche per i minatori. Essi hanno diritto a
Esperienza:
Presidente di una ONLUS: Lega per l'emancipazione degli handicappati. E' un'associazione operativa dal 1976.