modifiche alle modalità di controllo dell' operato dello stato da parte del detentore del potere. il cittadino.

nuova modalita di controllo delle spese e dell operato dello stato.

Proponente:
Libero Morelli
Roma

 36 anni
Professione: Funzionario
Obiettivo:
rendere partecipe il cittadino e permettergli di controlare in toto le spese affrontate dalle istituzioni. rendendo pubblico ogni minima spesa sostenuta in modo veloce e gratuito, avvalendosi della tecnologia informatica.
Descrizione:
Ciò che l uomo ha sempre cercato di fare nella storia della sua esistenza e di congregarsi e creare delle regole con le quali convivere su un determinato territorio preservando quanto piu possibile le idee e la liberta di ognuno. All inizio e molto tempo fa, non avendo alternative, l uomo ha DELEGATO ogni sua attivita, generando in questo modo potere non adeguatamente distribuito con conseguenti corruzioni che hanno generato forti disuguaglianze sociali e poverta. ad oggi la tecnologia permette un puntuale controllo di TUTTO da parte di TUTTI. l idea e quella di usare un sistema informatico evoluto (tipo il Sap)utilizzato attualmente da molte aziende in tutto il mondo per catalogare in primis TUTTE le esistenti istituzione in modo piramidale e non, in modo tale da permettere a chiunque con un click di consultare sia l intera struttura della macchina dello stato, potendo esplodere le varie istituzioni fino ad arrivare al piu nascosto e sperduto ufficio esistente sul territorio. visualizzarlo e soprattutto controllare le sue spese. La fase prima prevederebbe l inserimento di tutti gli organi/uffici nel software. successivamente basta mettere una legge per la quale ogni organo/ufficio che deve effettuare una spesa, deve presentare n preventivi ed iserirli insieme alle sue successive fatture, sul sistema sap. visibili a tutti. In questo modo si creerebbe qualcosa di incredibile, ogni lavoratore abituato la sera a tornare a casa stanco ed a sedersi insieme alla famiglia a cena e vedere insieme il TG, x poi andare a riposare, e non poter in nessun modo interagire oppure avere la possibilita di recarsi al comune per chiedere la trasparenza di un atto o una spesa(pagando una tassa quasi sempre) si rotrova a poter accedere in modo rapido ed intuitivo al mondo politico. spegnendo la tv ed utilizzando la semplice piattaforma visiva. guardando oltre, questo potrebbe diventare addirittura fonte di 'lavoro' x controllare da casa chi ci rappresenta.
Stato della legislazione:
molto si sta facendo per la trasparenza online, ad esempio imponendo ai comuni di pubblicare sul proprio sito internet standardizzato, ma non basta perche c e bisogno di riportare tutto il mondo politico e di chi ci rappresenta in modo semplice, partendo dall alto a scendere fino all ufficio piu piccolo. in modo immediadiato esplodendo con un click. il software(tipo SAP gia esistente) dovra prevedere l apertura di appositi ordini di attivita che una volta approvati dagli organi competenti, possano essere espletati e riportati in maniera chiara e semplice all occhio dei cittadini.
Comparazione:
si sta facendo molto anche all estero ma non basta. il software cosi strutturato sarebbe totalmente innovativo, darebbe la possibilita a tutti in un click di conoscere l intera macchina dello stato. un approccio alla politica del tutto rivoluzionario che assicurera nel giro di pochi anni la partecipazione ad essa da parte della quasi totalita della popolazione.
Esperienza:
caso concreto, gruppo ferrovie dello stato che in poco piu di un decennio ha catalogato e razionalizzato il suo immenso mondo rendendo ogni suo movimento trasparente e valutabile (internamente al gruppo)