Obbligo di avviso per spettacoli pirotecnici

Avvisare preventivamente i residenti dello svolgimento di spettacoli pirotecnici.

Proponente:
Costantino Orlandi
Canale Monterano

 55 anni
Professione: Commerciante/Negoziante
Titolo di studio: Perito Elettronico
Obiettivo:
Preservare la salute ed evitare la perdita, il decesso o lo smarrimento degli animali domestici spaventati dagli spettacoli pirotecnici indetti dai Comuni nelle feste o sagre rionali, come pure fatti arbitrariamente da singoli privati in occasione di compleanni o matrimoni.
Descrizione:
Con tale proposta di legge si intende obbligare i Comuni ad avvisare i residenti preventivamente (almeno 7 gg prima) dello svolgimento di spettacoli pirotecnici, richiedendo di avvisi a mezzo stampa e l'affissione di manifesti indicanti il giorno, l'ora e il punto da cui verranno sparati i colpi. Si intende inoltre obbligare il privato che voglia festeggiare usando fuochi artificiali di chiedere il permesso alle autorità comunali, che dovranno verificare le condizioni di sicurezza nonché l'assenso da parte dei vicini.
Stato della legislazione:
Al momento non esiste nessuna regolamentazione in merito all'uso privato di fuochi artificiali, né obbligo di avviso da parte dei Comuni.
Comparazione:
Non sono al corrente se in altri Paesi l'oggetto di tale proposta è stato regolamentato, ma tradizione vuole che nel nostro Paese, tali manifestazioni siano più frequenti di quanto accade all'estero. Ogni Comune tra sagre e feste patronali effettua spettacoli pirotecnici 4/5 volte l'anno. Inoltre stanno aumentando notevolmente ed in modo preoccupante i casi in cui se ne fa un uso privato in occasione di feste familiari.
Esperienza:
Sono proprietario di un petshop dal 1998, mi occupo di animali domestici e delle loro esigenze, oltre ad essere molto sensibile su temi ambientali e protezionistici. Cani e gatti sono le prime vittime di questa usanza, perché avendo un udito particolarmente sensibile impazziscono letteralmente, scavalcano cancelli, muri di cinta e si perdono senza mai più ritornare a casa; altri soggetti cardiopatici possono addirittura morire dalla paura, quando basterebbe essere avvisati e custodire i propri animali all'interno della casa in modo da rassicurarli ed evitando tanti problemi sia direttamente a loro e ai loro proprietari che alla comunità, con pericolo di incidenti automobilistici causati da animali imbizzarriti ed impiego di forze dell'ordine non preposte a svolgere tali compiti di recupero.