Successioni

problema contenzioso tra gli eredi nella divisione e assegnazione delle quote e durata cause lunghe

Proponente:
vito santamaria
Noicattaro

 64 anni
Professione: Pensionato
Titolo di studio: geometra
Obiettivo:
Modificare il testo di legge delle successioni e rendere automatica l'assegnazione delle quote secondo indicazione delle leggi vigenti e se manca da parte di uno o più eredi la volontà ad aderire accantonare la quota in un fondo ad hoc.Fermo restando il diritto rivalsa ma dopo assegnazione quote.
Descrizione:
Nel momento dell'apertura della successione procedere all'inventario del de cuius entro e non oltre un termine perentorio di 90 giorni.Dopo di che eseguire la divisione e assegnazione di beni pro quota entro e non oltre il termine perentorio di 90 giorni.Se uno o più eredi non accettano la divisione si può rinunciare oppure accettare con riserva l'assegnazione della/e quota/e spettanti.Con arbitrato accettato e sottoscritto al momento della apertura della successione dagli eredi si risolverebbe la controversia entro e non oltre 180 giorni La sentenza dell'arbitrato non sarebbe appellabile Vantaggi di carattere patrimoniale e erariali per tutti Eliminazione di milioni cause civili pendenti e future godimento immediato nella intervenuta disponibilità dei propri beni ereditati e spettanti.Salirebbe in positivo la percentuale di pil Nazionale? Domanda
Stato della legislazione:
Diritto di Famiglia non mi sono documentato scusatemi
Comparazione:
Non sono informato e chiedo scusa
Esperienza:
Ho una richiesta di riduzione pendente al tribunale di Bari da luglio 2004 e siamo appena al primo grado di giudizio!