Open Comuni

Introduzione

Come creare una lista del MoVimento 5 Stelle

Richiesta di certificazione della lista

Coloro che desiderano concorre nella propria città con una lista del MoVimento 5 Stelle devono raccogliere le candidature necessarie a raggiungere almeno il numero minimo di candidati stabilito dalla legge, fino al raggiungimento del numero massimo. Prima dell'ottenimento della certificazione dal parte del MoVimento 5 Stelle, nessuna lista è autorizzata all'utilizzo del nome e del simbolo del MoVimento 5 Stelle.

Il candidato Sindaco / Presidente di Municipio può iniziare a crea la lista cliccando su "Crea nuova lista". Dopo aver avanzato la sua candidatura entrerà nel gestionale della sua lista e potrà invitare gli altri candidati, che riceveranno la notifica dell'invito via email. Ogni candidato, dopo aver accettato l'invito del candidato Sindaco / Presidente di Municipio, dovrà accedere alla lista e caricare il casellario giudiziale o la visura delle iscrizioni presenti nel casellario giudiziale da parte della persona interessata (non è valida quella senza l'indicazione dei dati anagrafici) e certificato dei carichi pendenti.

Quando la lista è completa, il candidato Sindaco / Presidente di Municipio può inviare la lista per la verifica, richiedendone contestualmente la certificazione.

Per ottemperare alla legge n° 3 del 09/01/2019 i candidati dei comuni con più di 15.000 abitanti dovranno caricare anche il Curriculum Vitae, che sarà pubblicato assieme al Certificato Penale.

Requisiti e impegni

All'atto della sua candidatura e nel corso dell'intero mandato elettorale, ogni candidato:

Ogni candidato si impegna:


Richiedendo la certificazione della lista, ogni candidato prende atto ed accetta che, come previsto dallo Statuto, il Capo Politico, sentito il Garante, avrà facoltà di valutare la compatibilità della candidatura con i valori e le politiche del MoVimento 5 Stelle, esprimendo l'eventuale parere vincolante negativo sull'opportunità di certificazione della lista, dichiarando ora per allora di rinunciare a qualsivoglia reclamo avverso la determinazione del Capo Politico.

Esclusivamente per i portavoce uscenti ed eletti con il MoVimento 5 Stelle in un comune non capoluogo, in virtù del ruolo di portavoce che rivestono o hanno rivestito, si ritiene che la loro candidatura sia ammissibile anche se in precedenza abbiano partecipato ad elezioni in liste civiche contro il MoVimento 5 Stelle.

Domande frequenti

Come posso proporre una lista e candidarmi a Sindaco / Presidente di Municipio?

E' il candidato Sindaco / Presidente di Municipio che deve creare la lista cliccando su "Crea nuova lista". Dopo aver creato la lista potrà invitare gli altri candidati.


Per candidarmi al ruolo di Sindaco / Presidente di Municipio devo essere necessariamente abilitato ad accedere a Rousseau?

Si, per iniziare a creare la lista, in qualità di candidato Sindaco / Presidente di Municipio, devi essere abilitato ad accedere a Rousseau.


Cosa accade se una persona decide di creare una lista candidandosi come Sindaco / Presidente di Municipio e poi decide di ritirarsi?

Prima di ritirare la sua candidatura, dovrà nominare il nuovo candidato Sindaco / Presidente di Municipio dall'apposito tasto nella schermata di gestione della lista.


Cosa accade se una persona accetta di candidarsi come consigliere e poi decide di ritirarsi?

Ogni candidato può ritirare la candidatura cliccando su "Ritira la tua candidatura". Non è possible uscire dalla lista se essa è in verifica.


Possono essere invitate a candidarsi anche persone che non sono abilitate ad accedere a Rousseau nel momento dell’invito?

Al momento dell'invito una persona può non essere ancora iscritta, ma per accettare l'invito e diventare parte della lista, deve essere abilitata ad accedere a Rousseau.


Il candidato Sindaco / Presidente di Municipio deve essere residente nel Comune in cui si candida? Ed i candidati consiglieri comunali?

Come previsto dal "Regolamento per le elezioni amministrative", almeno la maggioranza dei candidati deve essere residente nel Comune in cui avanza la candidatura. Il candidato Sindaco / Presidente di Municipio, se non residente, deve avere il domicilio personale o professionale nel Comune in cui si candida. Non possono candidarsi candidati residenti in un'altra Provincia o Regione.


Come faccio a sapere qual è il numero minimo di candidati per la lista del mio Comune? È possibile certificare la lista anche se non viene raggiunto questo numero minimo?

Le modalità di svolgimento delle elezioni locali sono regolate dal "TUEL", DL 18 agosto 2000, n. 267. Tali modalità, incluso il numero minimo/massimo di candidati, variano a seconda del numero di abitanti del comune. Per essere certificata, la lista deve essere formata almeno dal numero minimo di candidati necessari.


Come faccio a sapere quante donne e quanti uomini devono essere presenti nella lista? È possibile certificare la lista anche se la lista non rispetta la quota di genere?

Generalmente nessun sesso può essere rappresentato in misura superiore ai due terzi dei candidati. In alcune Regioni questo numero può variare. Per essere certificata, nella lista deve essere garantita la rappresentanza di genere.


Una persona può candidarsi in più liste?

No, è possibile candidarsi in una sola lista.


Quali sono le scadenze per richiedere la certificazione della lista e per quali elezioni amministrative?

Possono essere create solo liste per Comuni che vanno ad elezioni nella prossima tornata elettorale. Per le elezioni amministrative del 2019, le certificazioni inizieranno a partire dal 15 novembre 2018. La richiesta di certificazione deve essere inviata entro il termine perentorio di 30 giorni prima della data di deposito della lista.


Come posso richiedere il certificato penale e dei carichi pendenti? E come posso ottenere l'esenzione del bollo?

Entrambi i certificati possono essere richiesti online da qui. Dopo aver compilato e inoltrato la richiesta di prenotazione sarà possibile stampare la ricevuta da presentare allo sportello dell'ufficio locale scelto per il ritiro. Tutta la documentazione sarà consegnata previo pagamento dell'imposta di bollo (ove prevista) e dei relativi diritti di certificato con o senza urgenza. Per ottenere l'esenzione del pagamento della marca da bollo, nel campo "motivo esenzione bollo/diritti" è necessario selezionare la categoria "Altro motivo di esenzione del bollo" e riportare nella casella specifica il riferimento alla norma "DPR 642/1972 tabella allegato B e DPR 313/2002". La richiesta sarà valutata ed eventualmente accolta a discrezione del singolo ufficio locale.

Torna a Open Comuni