Press area

To contact the press office of the Rousseau Association you can use the email address stampa@associazionerousseau.it. This address is reserved only for communications relating to the press area, any irrelevant communications or requests will be ignored.


Press releases

April 23, 2021

Oggi siamo a terra, ma ci rialzeremo

April 20, 2021

22 eventi di Rousseau a costo zero grazie a volontari e microdonazioni

April 16, 2021

Aperti alle critiche. Le sei fake news su Rousseau della settimana

April 12, 2021

Una proposta di legge per portare avanti le idee di Gianroberto

April 12, 2021

#GrazieAllaRete, iniziativa degli Ambasciatori della Partecipazione per Gianroberto

April 8, 2021

È tempo di decisioni

March 10, 2021

Manifesto ControVento: principi e valori del modello Rousseau

Dieci principi per definire con trasparenza lo spazio di azione attraverso il quale poter esercitare pienamente quel ruolo di garanzia della partecipazione attiva dei cittadini al centro del modello di democrazia digitale rappresentato dall’ecosistema Rousseau.

 

Il voto è dibattito, le regole non sono scritte per gli amici, rinnovare vuole dire evolvere, uno non vale l’altro, la piramide è rovesciata: sono alcuni dei 10 principi del codice etico di Rousseau, con un undicesimo che apre la discussione con i cittadini.

 

Milano, 10 marzo 2021 – Rousseau è sempre stato il metodo con il quale garantire la partecipazione dei cittadini: non un semplice strumento o un media da utilizzare per il voto, ma un’architettura digitale della partecipazione, un ecosistema vivo che ha conferito nel tempo il potere decisionale ai cittadini permettendo loro un reale e attivo esercizio dei diritti di cittadinanza digitale.

 

Oggi Rousseau stabilisce all’interno del suo “Manifesto ControVento” dieci principi e valori per circoscrivere con trasparenza lo spazio di azione attraverso il quale poter esercitare pienamente quel ruolo di garanzia della partecipazione attiva dei cittadini al centro del modello di democrazia digitale rappresentato dall’ecosistema Rousseau. La presentazione del Manifesto questa sera in un incontro online sul Portale Eventi Rousseau con Davide Casaleggio, presidente dell’Associazione Rousseau, e Enrica Sabatini, socia e responsabile ricerca e sviluppo dell’Associazione.

 

Rousseau nasce per creare comunità, per dare voce a tutti i cittadini. L’esperienza ci ha insegnato che quando il metodo crea divisione la partecipazione non è più comunità. Per questo abbiamo deciso di fissare all’interno di un codice etico principi e valori che costituiranno il punto di riferimento per impedire che disaccordi sul metodo o utilizzi non appropriati possano essere motivo di divisione e non di unione, e perché Rousseau possa continuare a rappresentare uno spazio di sintesi democratica, con equità, trasparenza, apertura, ma anche intransigenza- dichiara il presidente dell’Associazione Rousseau Davide Casaleggio - Il Manifesto ControVento di oggi rappresenta un primo seme di discussione e verrà perfezionato con il contributo di tutti i cittadini, come nello spirito di Rousseau”.

 

Negli anni siamo riusciti a costruire con grande impegno un'infrastruttura tecnologica e sociale d'eccellenza, oggi oggetto di studio di ricercatori e report internazionali: Rousseau è stata inserita tra le migliori piattaforme del mondo nel Digital Democracy Report 2021 realizzato dal Solonian Democracy Institute di Dublino. La tecnologia però è una condizione necessaria, ma non sufficiente. Gli iscritti ci chiedono a gran voce da anni di esercitare quel ruolo di garante della partecipazione attiva dei cittadini. Con questo Manifesto vogliamo stabilire un perimetro solido e ben definito di principi e valori che risponda alle loro richieste e che dia vita ad un modello di partecipazione maturo, che punta a diventare un nuovo standard di eccellenza internazionale nel campo della democrazia partecipata”, sottolinea la socia e responsabile ricerca e sviluppo dell’Associazione Rousseau Enrica Sabatini.

 

I dieci principi del Manifesto

Il voto è dibattito, le regole non sono scritte per gli amici, rinnovare vuole dire evolvere, uno non vale l’altro, la piramide è rovesciata: sono alcuni dei 10 principi del codice etico di Rousseau, con un undicesimo che apre il percorso alla discussione con i cittadini. A questo link il manifesto completo.

 

1. Il voto è dibattito.

Il voto deve essere consapevole. Per questo il modello Rousseau prevede che le votazioni siano attivabili solo qualora vengano garantite adeguate condizioni di trasparenza, comunicazione, confronto e informazione agli aventi diritto di voto come:

- tempi di comunicazione certi, idonei e sufficienti per l’avviso di apertura del voto e spazi ufficiali per la discussione, l’informazione e il dibattito prima del voto

- pubblicazione di quesiti neutri, lineari, chiari e non capziosi e che siano completi di una adeguata informazione circa gli effetti previsti nel caso di ogni esito

- azioni di sensibilizzazione per garantire una riflessione serena sul voto per gli aventi diritto.

 

2. Le regole non sono scritte per gli amici.

Le regole, assieme agli obiettivi comuni, tengono insieme una comunità. Tutte le attività promosse attraverso l’ecosistema Rousseau saranno erogate qualora vengano rispettati a pieno i principi di trasparenza, pubblicità e garanzia definiti attraverso:

- regole scritte in modo chiaro, applicate con equità e promosse con pubblicità e tempi idonei per il dibattito

- processi disegnati per evitare condizioni di conflitto di interessi nell’elaborazione e nella applicazione di regole

- trasparenza sulle attività svolte nel rispetto della privacy.

 

3. La formazione è la madre della competenza.

Per poter utilizzare la piattaforma Rousseau la formazione deve essere posta come un prerequisito per la partecipazione e per le candidature attraverso:

- attività di formazione obbligatoria per poter accedere alla possibilità di candidarsi nelle istituzioni o per i ruoli interni

- apertura di candidature con largo anticipo prevedendo attività propedeutiche nella costruzione di progetti condivisi

- istituzione di centri di erogazione di formazione obbligatoria, continua e innovativa.

 

4. Rinnovare vuole dire evolvere.

La politica non è un percorso di carriera. Il modello Rousseau è applicabile in organizzazioni politiche che prevedano regole di limitazione di ruoli elettivi a un periodo ben definito tali da consentire il rinnovo delle cariche attraverso regole ben definite e processi di formazione obbligatoria come:

- limite di mandati all’interno delle istituzioni

- attività finalizzate al passaggio di testimone

- progetti di “Give Back” per restituire alla comunità quanto ricevuto.

 

5. Uno non vale l’altro.

Ogni persona è un elemento essenziale della comunità. Per questo spesso si cita il concetto di “uno vale uno”. Tuttavia è necessario che ognuno possa esercitare al meglio le proprie competenze. Tutte le attività svolte attraverso la piattaforma Rousseau devono porre al centro la promozione della competenza, dell’unicità e del valore di ogni singola persona attraverso:

- selezione meritocratica basata su metodi di valorizzazione delle competenze che siano condivisi con la comunità

- processi trasparenti di nomina e di candidature, basati su competenze riconosciute e attraverso processi di selezione dal basso

- spazi di confronto ufficiali e permanenti con i portavoce e con coloro che rivestono i ruoli interni.

 

6. La piramide è rovesciata.

Chi entra nelle Istituzioni deve sapere che il suo ruolo è quello di portare la voce dei cittadini nei luoghi in cui si assumono le decisioni. Attraverso la piattaforma Rousseau le decisioni dal basso e la partecipazione della comunità devono essere promosse attraverso attività imprescindibili come:

- scelte e responsabilità ai territori e chiarezza dei ruoli attraverso un processo di decentralizzazione del potere

- meccanismi di recall con i portavoce e per i ruoli interni

- decisioni importanti assunte dagli iscritti, no decisioni calate dall’alto.

 

7. La comunità è maggiore della somma delle sue parti.

I Movimenti digitali fondano la loro forza non sulla semplice adozione delle nuove tecnologie, ma su una logica basata su organizzazioni distribuite. Attraverso la piattaforma Rousseau le organizzazioni olocratiche devono mettere in campo tutte le condizioni necessarie per garantire la massima espressione del potenziale dell’intera comunità attraverso:

- strategie di Open Innovation per la soluzione di problemi locali e nazionali

- strategie di aggregazione delle risorse interne per promuovere l’intelligenza collettiva

- spazi di confronto aperti a tutti per promuovere l’emergere di posizioni diverse e contrastanti.

 

8. Il sogno non è utopia.

Olivetti diceva che il termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia, capacità o coraggio di fare. Attraverso la piattaforma Rousseau le idee devono essere innovazione, ma anche concretezza attraverso diverse e possibili azioni quali:

- attivare iniziative per elaborare nuove idee

- raccontare le storie che fanno la differenza

- promuovere nuovi metodi di ispirazione e di co-progettazione degli strumenti e degli spazi digitali.

 

9. L’esempio è cambiamento.

“Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”: con questa citazione Mahatma Gandhi, filosofo e attivista indiano, esortava la popolazione mondiale ad “agire” diventando esempio dello stesso cambiamento che vorrebbe vedere nel mondo. La partecipazione attraverso l’ecosistema Rousseau si basa su condizioni imprescindibili che garantiscano il rispetto di impegni, di regole e della fiducia reciproca attraverso azioni come:

- garantire che vengano onorati gli impegni presi di fronte alla comunità

- rispettare il lavoro svolto da tutti

- premiare progetti e persone che siano di esempio per la comunità e che rispettano i principi dati.

 

10. La felicità è partecipazione.

Gaber diceva “la libertà è partecipazione”, ma Rousseau vuole che la partecipazione sia anche felicità. Attraverso la piattaforma Rousseau la partecipazione deve favorire occasioni di crescita personale e collettiva attraverso modelli di confronto sereni e produttivi come:

- creare una rete di persone competenti ed in grado di utilizzare strumenti operativi e culturali per promuovere la partecipazione

- attivare spazi periodici di aggregazione e di confronto costruttivo

- progettare iniziative volte alla felicità.

 

11. Nessun limite all’immaginazione.

Rousseau lascia sempre un punto ancora da scrivere. Lo farà nel dettaglio con i cittadini attivi.



March 9, 2021

Una giornata nazionale in ricordo di Gianroberto

March 5, 2021

Digital Democracy Report 2021: Rousseau tra le migliori piattaforme al mondo

March 4, 2021

Manifesto ControVento: principi e valori per ritornare a volare alto

February 24, 2021

Cosa c’è dietro Rousseau, la piattaforma di democrazia digitale del MoVimento

February 17, 2021

Inizia il conclave degli iscritti

February 11, 2021

Governo Draghi: i risultati del voto su Rousseau

L’affluenza oraria per la consultazione, durata 8 ore, è stata di 9.317 votanti, mentre sono stati 8.848 i votanti per ora registrati nella consultazione sul Governo Conte II durata 9 ore e 4.480 i votanti per ora per il Conte I nell’arco di 10 ore.


Milano, 11.02.2021 - Alle ore 18.00 di oggi giovedì 11 febbraio si è conclusa la consultazione su Rousseau attraverso la quale gli iscritti aventi diritto di voto hanno potuto esprimersi su un eventuale supporto a un Governo presieduto da Mario Draghi.

 

Il voto è durato 8 ore. Sono stati 74.537 gli iscritti a Rousseau che hanno partecipato, su una base di 119.544 aventi diritto per un’affluenza del 62,35%. Il 59,3% si è espresso per il sì, mentre il 40,07% per il no. L’affluenza oraria è stata di 9.317 votanti per ora.

 

Durante questa consultazione gli iscritti hanno potuto votare anche tramite Rousseau X, la nuova App Open Source di Rousseau, un nuovo strumento di partecipazione attiva che l’Associazione ha voluto consegnare nelle mani di tutti gli attivisti.

 

I risultati delle precedenti votazioni

Nel 2018, 42.274 iscritti hanno votato sì per il Governo Conte I, rappresentando il 94,37% dei voti espressi. La consultazione, durata 10 ore, ha registrato un’affluenza del 50,47% con 44.796 votanti su 88.759 aventi diritto. L’affluenza oraria è stata dunque di 4.480 votanti per ora.

 

Nel 2019 invece, 63.146 iscritti hanno votato sì per il Governo Conte II, rappresentando il 79,3% dei voti espressi. La consultazione, durata 9 ore, ha registrato un’affluenza del 67,95% con 79.634 votanti su 117.194 aventi diritto. L’affluenza oraria è stata dunque di 8.848 votanti per ora.

 

Siamo soddisfatti dell’esercizio di democrazia diretta al quale Rousseau ha dato vita anche questa volta. La votazione si è svolta regolarmente. Rousseau si conferma essere un modello di partecipazione unico dal basso che permette a tanti cittadini di avere voce nelle scelte politiche del Paese. Un modello che anche l’estero guarda con interesse”, ha dichiarato alla chiusura del voto il presidente dell’Associazione Rousseau Davide Casaleggio.

 

Con questa votazione Rousseau dimostra ancora una volta di essere lo spazio per fare sintesi all’interno del MoVimento 5 Stelle e un punto di riferimento per ripartire”, sottolinea la socia e responsabile ricerca e sviluppo dell’Associazione Rousseau Enrica Sabatini.



January 20, 2021

La Base incontra Rousseau: i risultati della prima fase

January 19, 2021

Ambasciatori della Partecipazione: il calendario completo degli appuntamenti

January 14, 2021

Rousseau costruisce con oltre mille attivisti il nuovo sistema meriti

January 13, 2021

Davide Casaleggio intervista Audrey Tang: partecipare e governare a Taiwan

December 31, 2020

Il nostro regalo di Buon Anno per gli attivisti: la nuova App Open Source Rousseau X

December 30, 2020

Sedi digitali, sistema meriti e molto altro. Un 2021 ricco di appuntamenti

December 19, 2020

La Base incontra Rousseau: al via la co-progettazione delle sedi digitali su Rousseau

December 18, 2020

Così si formano i futuri ambasciatori della partecipazione

December 12, 2020

La Base incontra Rousseau: programma del 19 e 20 dicembre. Parola chiave: creatività

December 9, 2020

La Base incontra Rousseau: Lazio e Campania le prime tappe

December 3, 2020

I consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle insieme per l'accessibilità universale

November 25, 2020

Profilo Attivista: tutte le novità da non perdere

November 23, 2020

Territori e Merito: il piano 2020-2021 di Rousseau

November 19, 2020

Rousseau presenta il piano 2020-2021

November 11, 2020

Davide Casaleggio su Radio Wort (USA): i diritti di cittadinanza digitale

November 4, 2020

Davide Casaleggio su Radio Wort (USA): Rousseau e la democrazia diretta

October 28, 2020

“MoVimento 5 Stelle: verità e false credenze”. Un libretto per iscritti e attivisti

October 27, 2020

Rousseau X, ecco cosa c’è dietro l’app di Rousseau

October 21, 2020

Davide Casaleggio intervista Roslyn Fuller: l'evoluzione della democrazia online

October 19, 2020

Chi truffa Rousseau viene denunciato

October 17, 2020

Quattro fake news su Rousseau

October 16, 2020

Nasce Rousseau X, la nuova app Open Source della democrazia diretta e partecipata

October 14, 2020

Risposta alla lettera di alcuni consiglieri regionali su Rousseau

October 12, 2020

Nasce l'App Open Source Rousseau X grazie al supporto degli attivisti

October 7, 2020

Davide Casaleggio intervista Howard Dean: Meetup, l'alba della partecipazione civica

October 4, 2020

Noi Siamo Movimento

October 2, 2020

Avviso riduzione servizi e attività in programma per trimestre ottobre-dicembre

October 2, 2020

Il MoVimento difende la memoria di Gianroberto Casaleggio: la querela partita

October 1, 2020

Perché il finto Rousseau non può sostituire il vero Rousseau

September 16, 2020

Risposta alla dichiarazione di Fabio Berardini, Carlo Ugo de Girolamo e Paolo Romano

July 26, 2020

Chiude il Villaggio Rousseau che ha riunito in rete il MoVimento 5 Stelle

Villaggio Rousseau, accesa la torcia delle Olimpiadi delle idee. Prossima tappa: 4 ottobre

July 25, 2020

La presentazione oggi in chiusura del Villaggio Rousseau - Le Olimpiadi delle Idee

Sistema Meriti: come un MoVimento sceglie la sua classe politica

July 24, 2020

Dalle ore 10.15 di sabato alle 18 di domenica l’evento live da Milano

Villaggio Rousseau: al via le Olimpiadi delle Idee del MoVimento 5 Stelle

July 8, 2020

#LevelUp: Sharing passa al livello successivo

June 19, 2020

La funzione Sharing di Rousseau si rinnova! Scopri tutte le novità!

June 16, 2020

Nascono i LEVEL UP: progettiamo insieme Rousseau!

May 20, 2020

Il caso Report e il paradosso del lampione

May 18, 2020

Il Bilancio 2019 di stato un anno straordinario!

May 15, 2020

Scuola Open Comuni ora digitale per arrivare in tutti i territori

March 17, 2020

Da oggi i corsi E-Learning di Rousseau disponibili per tutti, anche non iscritti!